Alberto Sobrero (1949-2021),già docente di discipline etnoantropologiche alla Sapienza Università di Roma, ha partecipato a progetti di cooperazione internazionale e a importanti ricerche etnografiche in Africa. Tra le sue pubblicazioni: Antropologia dopo l’antropologia (Meltemi, 2002), Il cristallo e la fiamma (Carocci, 2010). A Pasolini ha dedicato il volume Ho eretto una statua per ridere. Pasolini e l’antropologia (Cisu, 2015).

Il “mondo” di Pasolini

Alberto Sobrero, Paolo Speranza, Francesca Tuscano sono gli autori degli stralci tratti dai loro contributi al volume di prossima uscita Tout sur Pasolini che abbiamo scelto per la loro capacità di descrivere il mondo attorno a Pasolini, come lui lo vedeva. Dal Sud Italia all’India alla Russia a Israele alla mitica Africa. Ma anche il mondo dell’ immigrazione, di Alì dagli occhi azzurri, cui Pasolini dedicò la poesia che pubblichiamo e che lascia presagire la futura tragedia. E, infine, quel piccolo mondo da cui tutto, o quasi, per lui nacque: Casarsa del Friuli.